Carpenteria metallica: tanti tipi di metalli da conoscere

Al giorno d’oggi esistono diversi tipi di metalli e sono tutti intorno a noi. Trovano impiego in tantissimi ambiti industriali e non solo, e sono parte integrante di molti dei numerosi manufatti e oggetti reperibili nei nostri ambienti domestici e lavorativi. Ma cosa dovresti sapere sui metalli e sulle varie tipologie esistenti?

La classificazione in base al contenuto di ferro

Per chi vuole entrare nel mondo della carpenteria metallica, è importante sapere che il modo più comune per classificare i metalli si concretizza nell’identificazione del loro contenuto di ferro. Quando un metallo contiene ferro, è noto come metallo ferroso. Il ferro conferisce proprietà magnetiche al materiale e lo rende anche maggiormente soggetto a corrosione. I metalli che non presentano alcun contenuto di ferro vengono definiti non ferrosi. Questi non vantano proprietà magnetiche. Tra di essi troviamo l’alluminio, il piombo, l’ottone, il rame e lo zinco.

Tipi di metalli: la classificazione per struttura atomica

È possibile distinguere e classificare i tipi di metalli esistenti persino in base alla loro struttura atomica secondo la tavola periodica. Al termine di questa classificazione, un metallo potrà essere noto come alcalino, alcalino terroso o metallo di transizione. I materiali appartenenti allo stesso gruppo si comportano in modo simile quando reagiscono con altri elementi. Pertanto, hanno proprietà chimiche analoghe.

Metalli magnetici e non magnetici

Un altro modo per differenziare i metalli è osservare come interagiscono con i magneti. È possibile dividerli in magnetici e non magnetici su questa base. Mentre i metalli ferromagnetici vengono attratti fortemente dai magneti, quelli paramagnetici mostrano solo alcune deboli interazioni. Infine, c’è il gruppo dei diamagnetici, che al contrario degli altri mostrano una debole repulsione ai magneti.

Carpenteria metallica: i tipi di metalli | Carpentiere Vincente

Le proprietà dei vari tipi di metalli

Tutti i metalli hanno in comune alcune proprietà meccaniche. Tuttavia, eseguendo valutazioni specifiche, si nota ogni volta che in determinate potenzialità c’è sempre il materiale che può rivelarsi più o meno efficiente rispetto ad un altro. In più, è utile dire che è possibile modificare alcune proprietà mediante la creazione di leghe, e quindi mescolando tra loro elementi puri.

Quando si seleziona un metallo per una particolare applicazione, ci sono alcuni fattori da considerare per trovare l’opzione più adatta. Questi fattori includono:

·         punto di fusione,

·         costo,

·         facilità di lavorazione,

·         coefficiente di temperatura,

·         conduttività termica ed elettrica,

·         densità e molto altro…

Conosci bene i vari tipi di metalli esistenti?

Insomma, come hai potuto vedere, esistono tantissime tipologie di metalli. Se vuoi lavorare nel mondo della carpenteria metallica, dovrai conoscerli a fondo e saperli distinguere! Questo ti permetterà di scegliere sempre il materiale giusto a seconda del tipo di lavorazione da svolgere. Se desideri imparare tutto questo e molto altro, dovresti proprio provare il corso di Carpentiere Vincente. Grazie a questo percorso di formazione online potrai imparare un mestiere e trovare migliori opportunità di lavoro anche in tempi di crisi… Dopo aver imparato tutto sui tipi di metalli, le lamiere e non solo, niente potrà fermarti!


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *